afacerilemn/woodbusinessportal

Ingenti danni alle aree forestali italiane

WoodBusinessPortal.com > Articoli & Notizie
13 Dicembre 2018
Autenticazione membro
UtenteUtente
ParolaParola
senza parola?
Articoli & Notizie Articoli & Notizie

Prezzi del legno in calo del 30 per cento - 14 milioni di alberi sono a terra



Una segheria austriaca sta valutando se acquistare del legname caduto in Alto Adige





Ingenti danni alle aree forestali italiane



Secondo trimestre positivo per l`export dei distretti dell`Emilia-Romagna



Case in legno prefabbricate



Furto di 140 quintali di legname



Greenpeace: una app contro disboscamento illegale



Legno e sostenibilita: in 20 anni riciclate oltre 27 milioni di tonnellate



Continua a ridursi il numero di imprese artigiane attive in Sardegna



Evento principale in Nord Africa per legno e legno macchine per la lavorazione del legno



Brunell - I grandi incendi aumentano i prezzi del legname in America



Nonostante il divieto il legname continuano ad attraversare il confine



In Brasile, il mercato di legno e dei prodotti in legno è in crescita



Il mercato globale per legname e prodotti del legno



ChinaWoodExpo edizione 4 2017



Edifici in legno fino a 18 piani sono stati realizzati in Nord America



Forestry Wood 2017 Brussels Agro & Food



Primo villaggio con le case di legno costruito sull'acqua in Romania



Le case di legno sono di nuovo alla ricerca in Europa dell`Est



Tre giorni di lutto nazionale decretato in omaggio alle vittime dei bombardamenti a Nizza



LIGNA Conference 2016: al via le iscrizioni online



Conferenza LIGNA 2016: dal gigante del mobile al gigante del software



Il nuovo layout espositivo di LIGNA 2017



21 marzo, la Giornata Internazionale delle Foreste



LIGNA 2015 (11 - 15 maggio 2015): Elevata competenza nella lavorazione: per ampliare i propri orizzonti



LIGNA 2015 (11 - 15 maggio 2015): Tecnica dell`automazione intelligente dal lotto 1 alla grande serie



LIGNA 2015 (11 - 15 maggio 2015): Utilizzo dei droni nella foresta - gestione sostenibile dall`alto



Inaugurazione sede Felder in Lombardia - dal 24 al 27 Ottobre 2014



Italia in ritardo in lotta contro import legno illegale



IWF Atlanta | 20 - 23 agosto 2014



Commercio di legno illegale: Kenya, Tanzania e Uganda uniti per combatterlo

L`edilizia in legno a Milano

Debutta alla LIGNA il Wood Industry Summit

Lavorazione legno: Xylexpo 2014, buona edizione, analisi e sondaggi



La deforestazione del Congo, un disastro per il mondo intero

POS obbligatorio per molte imprese e professionisti

Italia: Dallo chalet alle complesse costruzioni urbane: l`evoluzione del legno

Ingenti danni alle aree forestali italiane


Ingenti danni alle aree forestali italiane
Il forte vento di scirocco, che ha colpito il 30 ottobre tutta l`Italia del Nord con raffiche stimate intorno ai 140 km orari, ha provocato ingenti danni alle aree forestali italiane, percepiti tuttavia in maniera minore rispetto ai danni alle alberature cittadine. I numeri però sono impietosi: in un giorno sono stati abbattuti tanti alberi quanti se ne abbattono in tutta Italia in un anno di attività selvicolturale, per una quantità di circa otto milioni di metri cubi di legno. E ci vorranno 100 anni per rimediare al danno.

Il solo Trentino (Val di Fiemme, Val di Fassa) ne ha persi 1,5 milioni, quantità di poco inferiori in Alto Adige; stessa situazione in Veneto (Altopiano di Asiago, Feltrino, Agordino, Comelico) e in Friuli Venezia Giulia (Carnia, Dolomiti Friulane, Cansiglio). Soprattutto abeti rossi, ma anche abeti bianchi e faggi, a seconda delle zone; e centinaia di chilometri di strade forestali da risistemare.

Quasi tutte sono aree gestite in maniera sostenibile secondo gli standard internazionali del Pefc, organizzazione non governativa che rappresenta la certificazione di gestione sostenibile delle foreste e della filiera dei prodotti forestali; quindi la causa di questa situazione non è sicuramente attribuibile all`abbandono.

"La situazione è gravissima, sia dal punto di vista economico, che ambientale e sociale: ci vorranno 100 anni per far sì che la situazione torni in equilibrio - commenta Antonio Brunori, segretario generale di Pefc Italia - Ambientalmente abbiamo intere aree montane che nei prossimi periodi non avranno più una copertura vegetazionale a proteggere i versanti dalle piogge e dalla corrivazione rapida delle acque superficiali".

Inoltre, "se non si provvederà rapidamente all`esbosco del legname - continua Brunori - la grande quantità di biomassa legnosa provocherà il pullulare del bostrico tipografo (nome scientifico Ips typographus), un piccolo coleottero di mezzo centimetro che colpisce in particolare gli abeti rossi e già considerato il flagello delle foreste europee".

Parliamo di zone boschive che rappresentavano rifugio di animali e uccelli, oltre che aree di importantissima rilevanza paesaggistica. Proprio questa devastazione avrà conseguenze anche per il turismo, che vede nei boschi la principale attrazione estiva per migliaia di turisti ed escursionisti delle aree interne montane.


Fonte: http://www.adnkronos.com
4 novembre 2018